Scroll
  • en
  • it
TECHNICAL SUPPORT
+39 339 359 7989
TECHNICAL SUPPORT
+39 339 359 7989
TECHNICAL SUPPORT
+39 339 359 7989
TECHNICAL SUPPORT
+39 339 359 7989
TECHNICAL SUPPORT
+39 339 359 7989
TECHNICAL SUPPORT
+39 339 359 7989
TECHNICAL SUPPORT
+39 339 359 7989
TECHNICAL SUPPORT
+39 339 359 7989
MACCHINE
MALTE STRUTTURALI
POLIUREE
NEWS
TRATTAMENTO DEPURATORI VINICOLI
RIEMPITIVO HTML
RIEMPITIVO HTML
RIEMPITIVO HTML
RIEMPITIVO HTML
RIEMPITIVO HTML
RIEMPITIVO HTML
RIEMPITIVO HTML
CAMPI DI APPLICAZIONE
POLIUREE E POLIURETANI
MALTE STRUTTURALI
RIVESTIMENTI POLISTIROLO E SCENOGRAFIA
IMPERMEABILIZZAZIONI
APPLICAZIONI SPECIALI
TRATTAMENTO DEPURATORI VINICOLI
string(35) "site/wp-content/themes/d5italia/pdf" resource(819) of type (stream) resource(820) of type (stream) string(9) "d5001.pdf" string(9) "d5002.pdf" string(9) "d5003.pdf" string(10) "d5004a.pdf" string(9) "d5006.pdf" string(9) "d5007.pdf" string(9) "d5008.pdf" string(9) "d5009.pdf" string(16) "ps02-small-c.pdf" string(16) "ps02-small-f.pdf" string(8) "fs02.pdf" string(14) "fs02-polar.pdf" string(11) "fs02-en.pdf" string(17) "fs02-polar-en.pdf" string(10) "p02air.pdf" string(21) "gratinum-basic-en.pdf" string(18) "gratinum-basic.pdf" string(16) "gratinum-mix.pdf" string(19) "gratinum-mix-en.pdf" string(14) "catalogoD5.pdf" string(13) "p02air-en.pdf" string(17) "catalogoD5-en.pdf" string(19) "ps02-small-f-en.pdf" string(19) "ps02-small-c-en.pdf" string(19) "p02air-polar-en.pdf" string(16) "p02air-polar.pdf" int(26)
D5Italia - Macchine per Poliurea a spruzzo e per Poliuretano

Macchine

Macchine

Macchine

PER POLIUREA A SPRUZZO E POLIURETANO

D5 Italia, con la produzione e costruzione di macchine spruzzatrici e spalmatici è al vertice della tecnologia oggi presente sul mercato. Le Macchine spruzzatrici prodotte nel nostro stabilimento, raccolgono i più elevati standard di qualità e sicurezza. Tramite il software che le guida e le controlla, vengono costantemente monitorate ed aggiornate; consentono quindi di rendere semplice il sistema applicativo aiutando il cliente a monitorare i parametri essenziali. Tutte le Macchine seguono un percorso di manutenzione ed assistenza con revisioni specifiche ed aggiornamenti.

La proposta che D5 Italia offre al mercato consiste in 7 tipologie di Macchine al fine di soddisfare in ogni esigenza le aspettative del cliente. Le macchine spalmatrici utilizzate nell'applicazione delle malte, sono oggi presenti come soluzioni anche personalizzate che consentono, a differenza di come avveniva in passato, di ridurre notevolmente gli spazi utilizzati adeguandosi perfettamente alle esigenze operative dell’utilizzatore. Gli ulteriori sviluppi permettono anche importanti risparmi energetici e contenimento dei tempi di lavoro oltre che la possibile riduzione delle unità operative dedicate al loro utilizzo. Le Macchine D5 Italia sono oggi quanto di meglio possa essere sviluppato nel settore.

int(208)
D5Italia - Macchine per Poliurea a spruzzo e Poliuretano
SCOPRI LE MACCHINE PER POLIUREA E POLIURETANO

Poliurea e Poliuretano

Il poliuretano può essere definito come la reazione chimica tra un isocianato e un poliolo. Nello specifico si ottiene dall'unione di gruppi NCO con gruppi OH. La sintesi dei poliuretani ha quindi come base la reazione degli isocianati aventi uno o più gruppi isocianici per molecola con degli alcoli aventi due o più gruppi ossidrilici per molecola. Le proprietà e le caratteristiche del prodotto polimerico ottenuto dipendono sia dalla struttura dei prodotti base che dal tipo di catalizzatori e additivi impiegati come anche dalla tipologia e dall'efficacia dei macchinari utilizzati. Ottimi poliuretani applicati con macchinari non idonei danno come risultato un prodotto finale di tipo scadente e con vita molto limitata. Oggi il poliuretano fa parte della nostra vita quotidiana: tavoli, sedie, vestiario, scarpe, letti, coibentazioni, isolamento di muri nelle nostre case. I poliuretani possono essere considerati come i migliori prodotti anallergici.

int(209)

Il Poliuretano

Alla fine della guerra il poliuretano fu prodotto e utilizzato su scala industriale. A metà degli anni 50 venne utilizzato come rivestimento e come adesivo. Fu formulato anche come elastomero e in forma di schiuma rigida. Alla fine degli anni 50 la schiuma flessibile non era ancora molto conosciuta e commercializzata, ma a seguito del basso costo sul mercato dei polioli, l’espanso si aprì alle applicazioni che oggi conosciamo. Le diverse formulazioni e le conoscenze tecniche hanno poi portato allo sviluppo di tecnologie per applicazioni tipiche automobilistiche: tappezzeria interna, struttura e rinforzo di parti esterne di automobili.

La Poliurea

La poliurea è un elastomero di rivestimento ottenuto per poliaddizione di un disocianato alifatico o aromatico dove la reazione di polimerizzazione è simile a quella che porta alla formazione dei poliuretani. Queste sono costituite da 2 componenti A e B. La poliurea è quindi sostanzialmente un poliuretano terminato con ammine. Con il termine di elastomero si indicano le sostanze naturali o sintetiche che hanno le proprietà chimico-fisiche tipiche della gomma, la caratteristica principale è la capacità di subire rilevanti deformazioni elastiche anche di 1000 volte ritornando poi al suo stato originario. La tecnologia della poliurea è basata sulla chimica di reazione dei sistemi bi-componenti applicati a spruzzo, attraverso l’impiego di pompe bi-mixer, utilizzati nel settore dei rivestimenti e delle impermeabilizzazioni.

Gli Ibridi

Un sistema ibrido è una combinazione tra sistema poliuretanico e poliureico, riguardo al componente isocianato questo può essere lo stesso utilizzato per la poliurea pura. Per ottenere la medesima reattività è necessaria l'aggiunta di uno o più catalizzatori; per tale motivo i sistemi ibridi, pur avendo un ampio ambito di applicazioni, sono tuttavia più sensibili all'umidità rispetto alla poliurea pura. Inoltre poiché la reazione catalizzata tra poliolo ed isocianato risente delle variazioni di temperatura della fase applicativa, a differenza di quanto accade invece tra ammina ed isocianato, il sistema risulta meno performante. La poliurea si forma quando l’ammina reagisce con l'isocianato, la reazione è veloce ed auto-catalitica, contrariamente a ciò che avviene per i sistemi poliuretanici ed ibridi.

D5Italia – Macchine per Poliurea a spruzzo per rivestimento casse acustiche
D5Italia – Macchine per Poliurea a spruzzo per rivestimento casse acustiche

Utilizziamo i cookie per assicurarti la migliore esperienza possibile sul nostro sito. Navigandolo accetti i Termini e condizioni
Accetta